Operativa la nuova piattaforma ecologica

StampaStampaSegnalaSegnala

Per i cittadini non cambia nulla; diverse invece le novità  per le aziende, che possono avere un supporto in più. L'impianto è attiguo a quello precedente, in via dell'Industria 5/e Buccinasco.

L'impianto si trova in via dell'Industria 5/e ed è confinante con quello vecchio. "Si tratta - precisa l'assessore ai lavori pubblici, Virgilio Silva - di un passo in avanti significativo, in grado di recepire tutte le richieste oggi previste dalle leggi in materia". "Per i cittadini - spiega l'assessore alle politiche ambientali e faunistiche, Rino Pruiti - non cambia nulla, in quanto i servizi attuali vengono confermati. Le aziende, invece, troveranno diverse novità , che le mettono in grado di adempiere alle attuali norme. Per questo abbiamo previsto un periodo sperimentale; che comincia ora e si svilupperà  almeno fino a settembre".

Immutati pure gli orari: il centro resta aperto da lunedì a sabato fra le 9 e le 12.30 e fra le 14.30 e le 17; la domenica dalle 10 alle 12.

Rispetto alla precedente, la nuova struttura si presenta sopraelevata, in modo da agevolare lo scarico dei materiali ed offre anche ha la pesa carrabile. Ogni tipo di materiale ha propri container etichettati e l'intera area è videosorvegliata. L'attrezzatura permette di stoccare prodotti come batterie, pile, tubi al neon, che prima dovevano essere trasportati in un'altra area. Tutto questo con un investimento di 391mila euro. "Ora - prosegue Virgilio Silva - l'impianto è perfettamente operativo ed anche la Provincia di Milano ha dato il proprio parere positivo".

Dal Comune di Buccinasco è partita una lettera a tutte le aziende - circa duecento - che negli ultimi due anni hanno utilizzato il servizio. "Le abbiamo messe al corrente - prosegue Rino Pruiti - sulle novità  legislative che riguardano i conferimenti e che ora possiamo introdurre". Tra gli adempimenti, ogni ditta che consegna oltre 30 chili o 30 litri di materiali deve compilare un formulario di identificazione.

Per carta e cartone, vetro ed alluminio non vi sono particolari vincoli, presenti invece per altre categorie, come ingombranti generici, apparecchiature elettriche ed elettroniche, pneumatici. "Le norme danno comunque la possibilità  alla singola ditta di scegliere se sottoscrivere una convezione con noi o rivolgersi ad operatori specializzati. Non a caso, un mese fa il Consiglio comunale ha approvato il nuovo regolamento".

Con il regolamento più facili gli accordi
"La legge - conclude l'assessore Pruiti - prevede regole precise, cui abbiamo dovuto adeguarci. Ma ci siamo resi conto che, soprattutto per le piccole realtà , possono risultare complesse". Da qui l'idea di offrire un'alternativa allo smaltimento autonomo. Il Comune, attraverso l'operatore incaricato, propone convenzioni adeguate alle specifiche esigenze. "In questo modo rispettiamo le norme ma non abbandoniamo le ditte: ognuna potrà  concordare quelle prestazioni e quei supporti di cui necessita; ad esempio, il ritiro a domicilio in determinati giorni, un certo numero o una tipologia supplementare di contenitori, la cura degli aspetti amministrativi e così via".

PER ULTERIORI INFORMAZIONI
Servizio ecologia del Comune, telefono 02.45.797.222

Invia commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine. Serve a bloccare lo spam.
Ci sono attualmente 0 utenti e 8 visitatori collegati.